A cosa serve avere una bandiera

A me di certo non serve a niente. Però ne volevo una, e la volevo nera, e così ho comprato bandieranera.it.

La bandiera degli anarchici e dei pirati, niente di meno. Per ora c’è solo una citazione forse troppo solenne, ma appropriata:

Hanno bandiere nere sulla loro speranza e la malinconia per compagna di danza

(fonte)

Un giorno questa bandiera nera diventerà qualcosa. Cosa, ancora non lo so. Quando mi verrà l’idea giusta la farò sventolare; intanto uso questo spazio come una palestra in cui fare prove, esercizi e pagine di puro svago.

Le prove meglio riuscite le metterò nella newsletter, per la soddisfazione degli iscritti; e poi chi lo sa, da una piccola sfida possono venire fuori grandi idee.

La mostra intergalattica dei bar di Bologna

Alla fine Gin e Comics è diventato una piccola esposizione che solo pochi fortunati hanno avuto il privilegio di vedere.

Per tutto il mese di maggio, fino ai primi di giugno, le tavole della Guida intergalattica dei bar di Bologna sono state esposte sul muro del Fun Cool Oh, che è anche uno dei bar che frequento più spesso e più volentieri.

Pubblico in coda al post le didascalie che ho scritto per l’occasione, a beneficio di chi ha mancato la mostra. Non è escluso che si riesca a organizzare un’altra esposizione dopo l’estate, al Fun Cool Oh o anche altrove. Vedremo.

Nate per accompagnare le illustrazioni di Alessandro Mala, le mie storielle avevano qualche problema di stabilità: incoerenti, a volte erano troppo fumose, oniriche, altre volte rasentavano la recensione; e di lunghezze diverse, dalle lunghe lunghissime alle telegrafiche. Se Alessandro ha disegnato dall’inizio alla fine solo banconi, migliorando nel tempo, io ero un po’ più confuso e ho cercato la mia strada, diciamo, strada facendo.

La mini-mostra è stata l’occasione per rimettere mano al lavoro di un anno e salvare il salvabile. Risultato: ventuno didascalie narrative più o meno uniformi tra loro. Alcune sono rimaste intatte, altre sono state completamente stravolte o addirittura sostituite con storie nuove.

Le ho stampate su una carta di grammatura media, ma abbastanza rigida, in modo da non deformarsi, né cedere alla forza di gravità (le abbiamo attaccate al muro con lo scotch).

La mostra intergalattica dei bar di Bologna, Fun Cool Oh, maggio 2017